Holy Film è una piattaforma che permette la visione di film, cortometraggi, documentari, spettacoli teatrali, live musicali e tutorial scientifici o artistici certificati dal nostro marchio di distribuzione per l’interesse internazionale che hanno riscosso a volte sul piano della tecnica, a volte su quello della tematica e spesso in entrambi.
Puntiamo alla creazione di un archivio cinematografico di video e pellicole di spessore culturale uniche nel proprio genere che possa garantire un’elevata qualità di visione agli studiosi, agli addetti al settore o semplicemente agli amanti del Cinema D’Essai e del Cinema D’autore.

Luca Torzolini è un innovatore nel campo dell’editoria, del commercio d’arte, della produzione audiovisiva e della distribuzione cinematografica. Come autore opera in ambito cinematografico, fotografico e letterario. Dopo aver fondato la testata giornalistica Holy Eye (e prima ancora il magazine Re-volver), la galleria Holy Expo e la casa editrice Holy Edit, ha girato e diretto molti documentari su personalità di rilievo internazionale operanti nel campo dell’arte, della filosofia e della scienza. Ad oggi ha stabilito ponti di interscambio culturale fra Italia-Cina e Italia-America e sta costruendo le basi per una diffusione senza confini della cultura e delle opere d’arte.

Case di produzione underground come “Edizioni L’immagine” e “Compagnia Dario Fo – Franca Rame” hanno deciso di aderire al progetto della Holy Film e co-distribuire le opere cinematografiche e teatrali per aumentare la diffusione e la visione di opere realizzate da geni conclamati e coraggiosi avanguardisti. In seno alle aspettative dei cultori e dei critici cinematografici e teatrali, ci preserviamo il diritto di osare al fine di appagare ed evolvere chi ha intelligenza e buon gusto.

Artisti indipendenti da lobby di produzione main stream, contrari a logiche di distribuzione di massa con contratti schiavizzanti nei confronti del cineasta e del drammaturgo, hanno deciso di creare un legame con la Holy Film per la natura libera e sana della collaborazione: è importante che l’opera arrivi alla visione delle persone che sappiano usufruirne e trovarvi il senso più profondo.